Carrello  

prodotto (Vuoto)
Advertising

INFO TELESCOPICi sono 2 prodotti.

INFO TELESCOPI
Qual è la differenza tra un telescopio rifrattore e un telescopio riflettore?
La differenza risiede nella costruzione ottica. Il telescopio rifrattore usa un sistema di lenti, mentre il telescopio riflettore usa una sistema di specchi.

Quali sono i vantaggi di un telescopio rifrattore?
Un telescopio rifrattore dà il meglio nell'osservazione di oggetti con elevata emissione luminosa, come pianeti e stelle, poiché fornisce immagini più dettagliate e con un contrasto maggiore rispetto a un telescopio riflettore. Può essere usato anche per osservazioni terrestri, perché può diventare un potente cannocchiale, tramite l'acquisto di un accessorio chiamato "raddrizzatore d'immagine".

Quali sono i vantaggi di un telescopio riflettore?
Innanzitutto la capacità di raccogliere più luce (poiché ha solitamente un diametro maggiore), che rende il riflettore ideale per l'osservazione di oggetti a bassa emissione luminosa, come nebulose e galassie. Il telescopio riflettore è anche il più indicato nella fotografia astronomica.

Quali sono le caratteristiche essenziali di un telescopio?
Sono: il diametro dell'obiettivo, la lunghezza focale e la montatura.
-DIAMETRO (D): è l'elemento più importante, poiché influenza la capacità del telescopio di raccogliere luce e dare immagini luminose. Raddoppiando il diametro dell'obiettivo (in millimetri) otteniamo il massimo ingrandimento possibile con quell'obiettivo.
-LUNGHEZZA FOCALE (F): è la distanza tra l'obiettivo e il fuoco. Il rapporto tra lunghezza focale del telescopio e la lunghezza focale dell'oculare fornisce l'ingrandimento.
-MONTATURA: è il supporto che unisce il tubo ottico al treppiede. I telescopi per principianti hanno montature altazimutali, che permettono movimenti semplici. I telescopi di medio livello hanno una montatura equatoriale che permette di seguire i corpi celesti durante il loro movimento attraverso il cielo. I telescopi professionali hanno una montatura con cannocchiale polare, che serve a facilitare la fotografia astronomica.

Cosa può mostrare un telescopio?
La qualità e la quantità degli oggetti che possiamo osservare dipende principalmente dal diametro dell'obiettivo e dalla lunghezza focale, che determinano la luminosità del telescopio, ma anche la sua capacità di ingrandire. Osservando Saturno, per esempio, con circa 80 ingrandimenti, il pianeta appare senza dettagli in un grande campo; con 160x il pianeta mostra qualche dettaglio dell'atmosfera e il suo satellite maggiore, Titano; oltre i 200x il pianeta mostra numerosi dettagli, compresa la sua ombra proiettata sugli anelli e altri satelliti.

Quali accessori sono consigliati per un telescopio?
L'accessorio più utile è il motore, che permette di seguire automaticamente i corpi celesti. Questo è indispensabile quando il telescopio è usato per fotografia astronomica. Alcuni telescopi sono motorizzati solo in ascensione retta, mentre altri su entrambi gli assi, ascensione retta e declinazione.
Per prestazioni ideali consigliamo l'acquisto di oculari aggiuntivi, senza tuttavia superare un ingrandimento pari al doppio del diametro del telescopio in millimetri.
Talvolta, un altro accessorio utile può essere la lente di Barlow, che raddoppia l'ingrandimento dato da ogni oculare (trasformando ad esempio un 80x in un 160x).
Infine consigliamo anche un raddrizzatore d'immagine, che permette un uso terrestre del telescopio.

Quali modelli possono essere usati per la fotografia astronomica?
Anche un semplice modello da 60 mm di diametro consente di fotografare la Luna e qualche altro oggetto brillante a bassi ingrandimenti. Con un 114 mm di diametro è possibile fotografare le nebulose e le galassie più brillanti.
Per questo tipo di fotografia una normale reflex è sufficiente; può essere collegata al telescopio attraverso un adattatore fotografico unito a un anello T-2. Se la foto richiede più di qualche secondo di esposizione è necessario motorizzare la montatura, al fine di prevenire il mosso. Ogni modello di telescopio con diametro superiore ai 114 mm permette di fotografare un numero rilevanti di oggetti celesti.

Quali sono i modelli ideali per i principianti?
Per i principianti la scelta ideale è il riflettore da 114 mm di diametro, oppure il rifrattore da 70 mm. Questi strumenti offrono il miglior rapporto qualità/prezzo e permettono l'osservazione di un gran numero di oggetti celesti. Questi modelli possiedono una montatura che può all'occorrenza essere motorizzata. Sono facili da usare e accessibili per chiunque.